venerdì 24 settembre 2010

Bye-bye, summer


Originally uploaded by Majlee
Si va dentro l'autunno. Non mi dispiace; l'avvicendamento delle stagioni mi allieta, mi fa respirare.

Mi piace cominciare ad attendere l'autunno nel cuore stesso dell'estate. Pensare al raccoglimento di una casa calda, pulita, semplice, mentre fuori magari è freddo o piovoso. La luce tiepida che contrasta con il tono più grigiolino di fuori, quanto tu sai, in cuor tuo, che insieme si integrano assai bene, e si completano.

Poi l'autunno cede infine all'inverno e il vero freddo, e la consapevolezza benefica della tua fragilità che ti raggiunge. Un passo indietro, un'attenzione maggiore alle piccole cose. Ti devi coprire, proteggere. Devi aver cura di te, Questo dice la stagione fredda; nell'estate godi del caldo (o lo soffri) senza troppi strati intermedi, sei a contatto ravvicinato con tutto: ma non è mediato, meditato.

Godo nell'avvicendarsi delle stagioni, perché ci trovo dentro una storia. Il tempo piatto e uguale non mi esalta.

Così anche nelle singole giornate, apparentemente uguali, scavo a cercare una storia, una storia importante, per me e per il mondo...