martedì 11 novembre 2008

Io lo so che non sono solo...

Un accordo, diresti scarno, di chitarra, ben scandito. Poi parte la voce, prima esitante, cauta, poi decisa. Lorenzo Cherubini canta "Io lo che non sono solo / anche quando sono solo." Un verso geniale. Semplicemente.

La bimba, dietro, si mette ad ascoltare. Il papà è davanti che guida.

D'un tratto dice: "Papà, ma lo sai che io so cosa vuol dire? Vuol dire che quando sei solo non devi mai essere triste, perchè ci sono tante persone che ti vogliono bene, anche se in quel momento non sono lì vicino. Infatti non sei mai solo davvero, per questo..."

Il padre ascolta, stupito dell'analisi della figlia di sei anni. Per lui ci ha preso in pieno.

La bimba Agnese continua: "... e poi c'e' pure l'angioletto. Quello non ti lascia mai, solo che non lo vedi. Anzi qui in macchina ora ce ne sono due, il mio e il tuo..."

Il papà riflette. L'auto si incanala sulla tangenziale. Sopra c'e' una bimba che ragiona e un papà contento di esserne il papà...

Nessun commento: